Il Parassita

La morte di George Floyd non è accidentale e non è nemmeno colposa, questo è un dato di fatto.

Quella morte va oltre, è premeditata e costruita in anni di diversità e segregazione, è costruita da un paese che non riesce nonostante i proclami a diventare unito.

Quella morte ci fa schifo, quegli agenti ci fanno schifo, muove le nostre coscienze e ci costringe a riflettere, spero faccia riflettere anche chi qui da noi si é reso responsabile di moltissimi atti vergognosi che infangano la divisa che indossa.

C'è una cosa che mi fa più schifo di tutte, una cosa che ho notato appena sono riuscito a spostare lo sguardo da George implorante e morente in quel video che come tutti ho rivisto decine di volte, la cosa o meglio la persona che mi fa più schifo é Tou Thao.

Tou è uno dei colleghi di Derek Chauvin, l'autore materiale dell'omicidio ed è quello che più si da da fare per frapporsi tra Derek e George e la telecamera che sta riprendendo la scena, Tou non è per nulla preoccupato di quanto sta accadendo, si preoccupa solo di proteggere i suoi colleghi dagli occhi del mondo.

Mi fa schifo perché anche lui appartiene ad una minoranza, Tou non è di certo un bianco, americano protestante e maledettamente fiero di esserlo, no, anche lui appartiene ad una minoranza, i suoi figli probabilmente sono derisi dai cuccioli bianchi e protestanti ed etichettati come "musi gialli".

In quel suo affannarsi più degli altri io ci vedo l'ennesimo disperato tentativo di farsi accettare dal gruppo, di non essere più minoranza ma parte del branco anche a costo della vita di un altro essere umano la cui unica vera colpa è quella di avere il colore sbagliato.

Morte tua vita mia avrà pensato, una volta che tutto sarà finito sarò uno di loro e la smetteranno con le battute sul cazzo piccolo degli orientali.

Quando diventi carnefice per non essere più vittima, quando te la prendi con chi è più debole di te per fare il bullo con gli altri bulli smetti di essere una persona e diventi un animale anzi un parassita. E i parassiti non fanno mai una bella fine.




0 visualizzazioni